Ricette La prova del cuoco: pizza chi sparte c’ha la mejo parte di Rufini

La prova del cuoco, oggi 3 maggio: ricetta pizza chi sparte di Marco Rufini

 

 

Per la puntata di fine settimana de La prova del cuoco è tornato il pizzaiolo Marco Rufini che ha deciso di proporre la sua pizza chi sparte c’ha la mejo parte. Ecco gli ingredienti per l’impasto: 500 g di farina di tipo 1, 350 g di acqua fredda, 13 g di sale fino e 2 g di lievito secco di birra. Mentre, per il condimento, occorrono: 8 uova di quaglia, 2 mazzi di sparagi selvatici, 2 scamorze affumicate, 400 g di lardo, 400 g di provola affumicata, 100 g di pancetta, pecorino affinato all’alloro quanto basta e finocchietto selvatico quanto basta. Passiamo ora al procedimento della ricetta. Iniziare dall’impasto, lavorando nella planetaria, o a mano, la farina, il lievito e una parte dell’acqua. Mescolare e unire la rimanente acqua. Inserire il sale solo alla fine e lavorare nuovamente per altri 10 minuti. Far lievitare in figo, coperto, per 24 ore. Ricavare dei panetti più piccoli e metterli a lievitare per altre tre ore, sempre coperti. Stendere l’impasto con i bordi alti e farcirlo con la crema di asparagi (realizzata cuocendo prima gli asparagi e poi frullandoli). Cospargere la superficie con le fette di scamorza affumicata e infornare alla temperatura massima per 13 minuti, ponendo la teglia sul fondo del forno. Poi cuocere, gli ultimi due minuti, spostando la teglia verso i tre quarti del forno. Farcire il tutto con le uova di quaglia al tegamino, la punta dell’asparago avvolta nel lardo e la polvere di pancetta. Terminare con il pecorino grattugiato.

Se invece siete curiosi di provare un antipastino “orientale”, potete recuperare la ricetta del sushi di salmone di Claudio Lippi, proposta durante la puntata di oggi dal conduttore, insieme alla padrona di casa Elisa Isoardi.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ilaria

Diplomata al liceo scientifico e laureata in fisioterapia, ha la passione per le serie tv, la cucina e le recensioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *