Papa Johns – Myke Towers: traduzione e testo canzone

Papa Johns – Myke Towers: traduzione e testo canzone

 

 

Papa Johns è una canzone di Myke Towers contenuta nell’album Lyke Mike.

Di seguito trovate il testo e la traduzione della canzone:

testo

Papa Johns

Yeh, lo primero que hago cuando yo me levanto es darle gracias a papa Dio’
Lo primero que me entero al llegar es que otro se calló y fue porque Papa Johns
Nos metemos pa’ tus cantos en los carros con signos de Uber o de Papa Johns
Las babies que yo les meto a mí no me hacen drama ni siquiera hablan español

Yeh, lo primero que hago cuando yo me levanto es darle gracias a papa Dio’
Lo primero que me entero al llegar es que otro se calló y fue porque Papa Johns
Nos metemos pa’ tus cantos en los carros con signos de Uber o de Papa John s
Las babies que yo les meto a mí no me hacen drama ni siquiera hablan español

Oye, mujeres extranjeras
Tuve que cortar a to’a la rosario tijera
Ey, yo soy leyenda callejera
Cuando deposito dejo loca a la cajera

Y yo no voy con ronca’era
Hay que actualizarse, papi, esto es otra era
A estos chamaquitos les gusta la mata’era
Toa’ las seteadoras buscando que yo cayera, pero nah

Jaja, oye
A mí me quieren en PR como a Sech en Panamá
Ey, y por más chavos que yo haga, mami, siempre voy por más
Ey, y yo he sabido estar pela’o y no lo quiero estar jamás, nah
Ey, Dio’ mío, líbrame de las trampa’ que pone satanás

A mí siempre me llama lo indebido
Y me enteré que le metieron unos individuo
Oh, y yo sé cosas que ni digo
Siempre activo con los guardias y los enemigos

traduzione

Papa johns

Sì, la prima cosa che faccio quando mi alzo è ringraziare papà Dio ‘
La prima cosa che scopro quando arrivo è che un altro tace ed è perché Papa Johns
Arriviamo alle tue canzoni in macchina con i cartelli Uber o Papa Johns
I bambini che mi metto non mi fanno teatro, non parlano nemmeno spagnolo

Sì, la prima cosa che faccio quando mi alzo è ringraziare papà Dio ‘
La prima cosa che scopro quando arrivo è che un altro tace ed è perché Papa Johns
Arriviamo alle tue canzoni in macchina con i segni di Uber o di Papa John
I bambini che mi metto non mi fanno teatro, non parlano nemmeno spagnolo

Hey donne straniere
Ho dovuto tagliare tutte le forbici del rosario
Ehi, sono una leggenda di strada
Quando deposito faccio impazzire il cassiere

E non vado con ronca’era
Devi aggiornarti, papà, questa è un’altra epoca
A questi ragazzi piace la mata’era
Tutti i setter stanno cercando di farmi cadere, ma no

Haha ehi
Mi vogliono in PR come Sech a Panama
Ehi, e non importa quanti soldi guadagno, mamma, ne vado sempre di più
Ehi, e ho saputo essere calvo e non voglio esserlo mai, nah
Ehi, Dio mio, liberami dalle trappole che Satana mette

Il torto mi chiama sempre
E ho scoperto che qualcuno l’ha messo
Oh, e so cose che non dico nemmeno
Sempre attivo con guardie e nemici

 

 

 

 

 

 

 

 

Arianna

Appassionata di musica e televisione, su questo sito tratterà principalmente questi argomenti, insieme all'Oroscopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *