Guardare Sotto – Quentin40: testo singolo

Quentin40 – Guardare Sotto: testo singolo

 

 

Guardare Sotto è un singolo di Quentin40.

Di seguito trovate il testo del singolo:

testo

Senza mai guardare sotto
Sopra un filo quasi rotto
Anche se c’è il vento contro
Anche se non è giornata

Senza mai guardare sotto
Sopra un filo quasi rotto
Anche se c’è il vento contro
Anche se non è giornata

Ho imparato dai più grandi a farle da gigante
A farmi per non farmele, ho due pessime domande
A riascoltare i pezzi nella macchina
Per non riascoltare più quei pezzi, nella macchina

Senza fiato, devo scrivere
Senza mai sgarrare di una virgola
Che ne sarà di me da domani qua?
Firmo a fine pagina dove non sarei riuscito a scrivere
Per poter ricominciare, in pratica

Ho la licenza poetica, la pancia piena d’ansia
Mio fra che non la passa, una stella che ci guarda
Arrivati a Milano in due, lo studio in una stanza
Il vicino che ci scassa, le palle quando è alta

E ora chissà che mi aspetta quando dicono
Che il destino te lo crei, non te lo scrivono
In fase di rullaggio, è Tarantino come a dire “sì”
Ho tutto in mente e stavo pensando ad un titolo

Senza mai guardare sotto
Sopra un filo quasi rotto
Anche se c’è il vento contro
Anche se non è giornata

Senza mai guardare sotto
Sopra un filo quasi rotto
Anche se c’è il vento contro
Anche se non è giornata

Dammi un attimo soltanto e appena calerà il sipario
Pagami e scompaio
Spunterà la gente a darmi pacche sulla spalla
Senza soluzioni per risolvere
Penso ad alta voce così forte che

Non sai quante belle idee mi hanno rubato
Col complesso di sta roba poco interessante a volte viene utilizzata
Quando a te puoi chiederti chi sei
A meno che non sia McFly, conta solamente dove devi andare

Dare gas, quello che importante quando prendi il vai
O finirò a volare per sempre e non tornare mai
Fai da te, per salvare gli altri puoi salvare te
Quando sai cosa devi scrivere

Un sogno nel cassetto prende polvere
Vendesi di un sogno da rincorrere
Ho cose per la mente e vorrei scrivere per vivere
Cerco come tanti di dire la mia, solo di dire la mia

Senza mai guardare sotto
Sopra un filo quasi rotto
Anche se c’è il vento contro
Anche se non è giornata

Senza mai guardare sotto
Sopra un filo quasi rotto
Anche se c’è il vento contro
Anche se non è giornata

Senza mai guardare sotto
Sopra un filo quasi rotto
Anche se c’è il vento contro
Anche se non è giornata

Ho imparato dai più grandi a farle da gigante
A farmi per non farmele, ho due pessime domande
A riascoltare i pezzi nella macchina
Per non riascoltare più quei pezzi, nella macchina

Senza fiato, devo scrivere
Senza mai sgarrare di una virgola
Che ne sarà di me da domani qua?
Firmo a fine pagina dove non sarei riuscito a scrivere
Per poter ricominciare, in pratica

Ho la licenza poetica, la pancia piena d’ansia
Mio fra che non la passa, una stella che ci guarda
Arrivati a Milano in due, lo studio in una stanza
Il vicino che ci scassa, le palle quando è alta

E ora chissà che mi aspetta quando dicono
Che il destino te lo crei, non te lo scrivono
In fase di rullaggio, è Tarantino come a dire “sì”
Ho tutto in mente e stavo pensando ad un titolo

Senza mai guardare sotto
Sopra un filo quasi rotto
Anche se c’è il vento contro
Anche se non è giornata

Senza mai guardare sotto
Sopra un filo quasi rotto
Anche se c’è il vento contro
Anche se non è giornata

Dammi un attimo soltanto e appena calerà il sipario
Pagami e scompaio
Spunterà la gente a darmi pacche sulla spalla
Senza soluzioni per risolvere
Penso ad alta voce così forte che

Non sai quante belle idee mi hanno rubato
Col complesso di sta roba poco interessante a volte viene utilizzata
Quando a te puoi chiederti chi sei
A meno che non sia McFly, conta solamente dove devi andare

Dare gas, quello che importante quando prendi il vai
O finirò a volare per sempre e non tornare mai
Fai da te, per salvare gli altri puoi salvare te
Quando sai cosa devi scrivere

Un sogno nel cassetto prende polvere
Vendesi di un sogno da rincorrere
Ho cose per la mente e vorrei scrivere per vivere
Cerco come tanti di dire la mia, solo di dire la mia

Senza mai guardare sotto
Sopra un filo quasi rotto
Anche se c’è il vento contro
Anche se non è giornata

Senza mai guardare sotto
Sopra un filo quasi rotto
Anche se c’è il vento contro
Anche se non è giornata

 

 

 

 

 

 

 

 

Arianna

Appassionata di musica e televisione, su questo sito tratterà principalmente questi argomenti, insieme all'Oroscopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *