Testo – Sparami – Night Skinny ft. ARIETE, Ernia & CoCo

Night Skinny ft. ARIETE, Ernia & CoCo – Sparami: testo singolo

 

 

Sparami è un singolo di Night Skinny con ARIETE, Ernia & CoCo contenuto nell’album Botox.

Di seguito trovate il testo del singolo:

Leggi anche —> Botox – Night Skinny: testo di tutti i singoli dell’album

testo

[Strofa 1: ARIETE]
Palazzi alti che coprono gli alberi
Ed ogni incubo sembra sempre più vero
Non mi ricordo neanche perché siamo qui
Unite da due mani e divise dal cielo
Passano ‘sti giorni, passano senza chiedere il permesso
Girano ogni angolo
Io mi giro dentro al letto e parlo col mio angelo
Perché tutto ciò che è bello ce l’ha in mano il diavolo

[Pre-Ritornello 1: ARIETE]
E la notte si prende tutto
Non ricordo la voce di chi ho distrutto
Non ricordo il mio nome quando esce l’alba
E ti cerco nel fuoco di questa fiamma

[Ritornello: ARIETE]
Sparami in petto, io non ti sento
Vorrei capirti, però mi arrendo
E che ci siamo fatte
Alzo la voce e tagli le distanze
Vorrei tornare a qualche mese fa
Quando stavamo insieme
Ora rivedo in te ciò che non mi fa bene
E che ci siamo fatte
Alzo la voce e tagli le distanze

[Post-Ritornello: ARIETE]
Sparami in petto, io non ti sento
Vorrei capirti, però mi arrendo
E che ci siamo fatte
Alzo la voce e tagli le distanze

[Strofa 2: Ernia]
Quanto è triste prendersi le colpe
Accettarsi un po’ sbagliati può solo farti più forte
All’inizio con le migliori intenzioni e lo sapevi d’altronde
Infondo l’acqua non sgorga mica già sporca alla fonte
Tempo fa prima che tu mi frequentassi
Vivevi la tua vita che sembrava che la odiassi
Il mio amore che hai usato per curarti era un’esca
Fatta dal mio cervello solo per manipolarti

[Pre-Ritornello 2: Ernia]
Mentre sto sotto da te non so che cosa dirti
Basta un colpo di grazia, non voglio ferirti
Come ci fossero stormi di nuvole nere
Non voglio esser così, non so cosa succede

[Ritornello: ARIETE]
Sparami in petto, io non ti sento
Vorrei capirti, però mi arrendo
E che ci siamo fatte
Alzo la voce, tagli le distanze
Vorrei tornare a qualche mese fa
Quando stavamo insieme
Ora rivedo in te ciò che non mi fa bene
E che ci siamo fatte
Alzo la voce e tagli le distanze

[Strofa 1: ARIETE]
Palazzi alti che coprono gli alberi
Ed ogni incubo sembra sempre più vero
Non mi ricordo neanche perché siamo qui
Unite da due mani e divise dal cielo
Passano ‘sti giorni, passano senza chiedere il permesso
Girano ogni angolo
Io mi giro dentro al letto e parlo col mio angelo
Perché tutto ciò che è bello ce l’ha in mano il diavolo

[Pre-Ritornello 1: ARIETE]
E la notte si prende tutto
Non ricordo la voce di chi ho distrutto
Non ricordo il mio nome quando esce l’alba
E ti cerco nel fuoco di questa fiamma

[Ritornello: ARIETE]
Sparami in petto, io non ti sento
Vorrei capirti, però mi arrendo
E che ci siamo fatte
Alzo la voce e tagli le distanze
Vorrei tornare a qualche mese fa
Quando stavamo insieme
Ora rivedo in te ciò che non mi fa bene
E che ci siamo fatte
Alzo la voce e tagli le distanze

[Post-Ritornello: ARIETE]
Sparami in petto, io non ti sento
Vorrei capirti, però mi arrendo
E che ci siamo fatte
Alzo la voce e tagli le distanze

[Strofa 2: Ernia]
Quanto è triste prendersi le colpe
Accettarsi un po’ sbagliati può solo farti più forte
All’inizio con le migliori intenzioni e lo sapevi d’altronde
Infondo l’acqua non sgorga mica già sporca alla fonte
Tempo fa prima che tu mi frequentassi
Vivevi la tua vita che sembrava che la odiassi
Il mio amore che hai usato per curarti era un’esca
Fatta dal mio cervello solo per manipolarti

[Pre-Ritornello 2: Ernia]
Mentre sto sotto da te non so che cosa dirti
Basta un colpo di grazia, non voglio ferirti
Come ci fossero stormi di nuvole nere
Non voglio esser così, non so cosa succede

[Ritornello: ARIETE]
Sparami in petto, io non ti sento
Vorrei capirti, però mi arrendo
E che ci siamo fatte
Alzo la voce, tagli le distanze
Vorrei tornare a qualche mese fa
Quando stavamo insieme
Ora rivedo in te ciò che non mi fa bene
E che ci siamo fatte
Alzo la voce e tagli le distanze

[Strofa 3: CoCo]
So che ci sono cose di te che non mi hai detto
Non volevo diventare per te un altro segreto
Ti ho disegnato la vita che immaginavo davvero
Ma lacrime di mascara han sporcato il foglio di nero
Ti ho portato su una spiaggia, in un mare di sentimenti
Ma ci hai messo solo i piedi per non bagnarti i capelli
Forse volevi soltanto qualcuno nei tuoi specchietti
Però è facile schiantarsi quando ami gli inseguimenti
E come fai? Come fai? Come fai?
A giocare col fuoco e non bruciarti quasi mai
Pezzi di cuore sparsi nascosti in salvadanai
Rimpiangerai di noi nel giorno in cui li riaprirai

 

 

 

 

 

 

 

 

Arianna

Appassionata di musica e televisione, su questo sito tratterà principalmente questi argomenti, insieme all'Oroscopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *