Fuori orario – (From the Rooftop) – Coez: testo singolo

Coez – Fuori orario – (From the Rooftop): testo singolo

 

 

Fuori orario – (From the Rooftop) è un singolo di Coez.

Di seguito trovate il testo del singolo:

testo

[Strofa 1]
Yeah, visione notturna dai miei Tom Ford
I fratelli c’hanno i calli schiacciando i tasti alle slot
Come condannati a morte, blu, blu, blu notte
Eroi, spacciatori, poeti, santi e mignotte
Giù, giù, giù botte, coi pezzi nei giubbotti
Venti g nella figa, senza paura come Liga
Non c’è il potere dell’amore in ‘ste storie vere
C’è solamente l’amore per il potere
Yeah, hai visto Gomorra, ma non sei Genny
Hai visto Scarface, ma non sei Manny
La mia bitch sembra uscita da un cartellone di Fendi
Non sono certo qui per bagnare ‘ste quindicenni
E per le liriche mega, nega che dovrei vincere il Premio Strega
Frega un cazzo di te che non sei né carne né pesce, vegan
E la tua iatro è piena di botox, no Fox Megan, G presidente

[Ritornello]
Fuori orario, visionario
Mentre provo ad essere mi-milionario
Finché muoio addosso ho un rosario
“Sono pulito” Dico al co-commissario

[Strofa 2]
L’altra mattina poi sono crollato
Mentre le scrivevo porcate su un cell controllato
La sua pelle bianca coca, più bianca che ho mai toccato
Stavamo bene insieme come coca e bicarbonato
Gli zanza sai non hanno i profili sui social network
Una foto assieme, poi dico: “Tranchi, fra’, non la metto”
Le scrivo alle quattro e mezzo, un messaggio in inglese grezzo
Tipe latino, russe qua zero inglese corretto
La testa che non ragiona, la city che mi imprigiona
La sensazione, malinconia, tentazione che non va via
Redenzione che cerco senza essere cristiano
Forse dobbiam pentirci di quello che non facciamo
Resto vero finché me ne andrò di qua
Vesto nero con al collo anche più catene di Andromeda
Feline porche su Porsche, fedine sporche, vetrine rotte
Stato febbrile di apparente morte

[Ritornello]
Fuori orario, visionario
Mentre provo ad essere mi-milionario
Finché muoio addosso ho un rosario
“Sono pulito” dico al co-commissario

[Post-Ritornello]
Fuori orario, visionario
Mentre la terra gira al co-co-contrario
In questo mondo ho solo le palle e un rimario
Fuori orario, visionario

[Bridge]
Anche se guardo in cielo so che non c’è nessuno
Anche se squilla il cell oggi non c’è nessuno
Nessuno che chiama, e non so chi chiamare
Oggi ho tutto, ma niente da dare

[Strofa 1]
Yeah, visione notturna dai miei Tom Ford
I fratelli c’hanno i calli schiacciando i tasti alle slot
Come condannati a morte, blu, blu, blu notte
Eroi, spacciatori, poeti, santi e mignotte
Giù, giù, giù botte, coi pezzi nei giubbotti
Venti g nella figa, senza paura come Liga
Non c’è il potere dell’amore in ‘ste storie vere
C’è solamente l’amore per il potere
Yeah, hai visto Gomorra, ma non sei Genny
Hai visto Scarface, ma non sei Manny
La mia bitch sembra uscita da un cartellone di Fendi
Non sono certo qui per bagnare ‘ste quindicenni
E per le liriche mega, nega che dovrei vincere il Premio Strega
Frega un cazzo di te che non sei né carne né pesce, vegan
E la tua iatro è piena di botox, no Fox Megan, G presidente

[Ritornello]
Fuori orario, visionario
Mentre provo ad essere mi-milionario
Finché muoio addosso ho un rosario
“Sono pulito” Dico al co-commissario

[Strofa 2]
L’altra mattina poi sono crollato
Mentre le scrivevo porcate su un cell controllato
La sua pelle bianca coca, più bianca che ho mai toccato
Stavamo bene insieme come coca e bicarbonato
Gli zanza sai non hanno i profili sui social network
Una foto assieme, poi dico: “Tranchi, fra’, non la metto”
Le scrivo alle quattro e mezzo, un messaggio in inglese grezzo
Tipe latino, russe qua zero inglese corretto
La testa che non ragiona, la city che mi imprigiona
La sensazione, malinconia, tentazione che non va via
Redenzione che cerco senza essere cristiano
Forse dobbiam pentirci di quello che non facciamo
Resto vero finché me ne andrò di qua
Vesto nero con al collo anche più catene di Andromeda
Feline porche su Porsche, fedine sporche, vetrine rotte
Stato febbrile di apparente morte

[Ritornello]
Fuori orario, visionario
Mentre provo ad essere mi-milionario
Finché muoio addosso ho un rosario
“Sono pulito” dico al co-commissario

[Post-Ritornello]
Fuori orario, visionario
Mentre la terra gira al co-co-contrario
In questo mondo ho solo le palle e un rimario
Fuori orario, visionario

[Bridge]
Anche se guardo in cielo so che non c’è nessuno
Anche se squilla il cell oggi non c’è nessuno
Nessuno che chiama, e non so chi chiamare
Oggi ho tutto, ma niente da dare

[Outro]
Fuori orario, visionario
Fuori orario, visionario

 

 

 

 

 

 

 

 

Arianna

Appassionata di musica e televisione, su questo sito tratterà principalmente questi argomenti, insieme all'Oroscopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *