Piazze di spaccio – Niko Pandetta: testo singolo

Niko Pandetta – Piazze di spaccio: testo singolo

 

 

Piazze di spaccio è un singolo di Niko Pandetta contenuto nell’album Ricorso Inammissibile.

Di seguito trovate il testo del singolo:

Leggi anche —> Ricorso Innamissibile – Niko Pandetta: testi di tutti i singoli dell’album

testo

Giuriamo il falso
Veniamo dal basso, dalle piazze di spaccio, ooh
Un sogno infranto, da bimbo era un traguardo, ooh
Parli del ghetto
Io se ci penso a quei giorni scoppio in un pianto, ooh
Son maledetto
Uso gli alcolici come spirito santo, ooh

Scrivi su Wikipedia
Il mio nome e il cognome
Anzi no tu non farlo tanto non ti uscirà una canzone
Quello è il passato mio baby
Ho chiesto scusa a Dio, sai
Ma quelli come me nascono e muoiono dentro ‘sti guai
Dimmi che facevi lì
L’ho promesso a tuo fratello
Io non ti voglio in quel mondo, stai per combinare un macello
Dietro il vetro mamma piange
Fissa il segno del palmo
Non fare più casini, giurami di stargli accanto

Giuriamo il falso
Veniamo dal basso, dalle piazze di spaccio, ooh
Un sogno infranto, da bimbo era un traguardo, ooh
Parli dеl ghetto
Io se ci penso a quеi giorni scoppio in un pianto, ooh
Son maledetto
Uso gli alcolici come spirito santo, ooh

Ho sognato di non svegliarmi più
Questi incubi quando tornano non li cacci più
Per strada ho visto cadere più di un fratello
Ti giuro che non è bello
Tu parli dietro lo schermo
Però il dramma non puoi vederlo
‘St’inferno mi ha bruciato le ali
Tu ci credi, non siamo uguali
Tutti i compleanni e i Natali
Non ho ricevuto i regali
Mon frère tu che ne sai
Salva la pelle e vai
Io coca, gin e dry
In mezzo a ‘sti mille guai

Giuriamo il falso
Veniamo dal basso, dalle piazze di spaccio, ooh
Un sogno infranto, da bimbo era un traguardo, ooh
Parli del ghetto
Io se ci penso a quei giorni scoppio in un pianto, ooh
Son maledetto
Uso gli alcolici come spirito santo, ooh

Scrivi su Wikipedia
Il mio nome e il cognome
Anzi no tu non farlo tanto non ti uscirà una canzone
Quello è il passato mio baby
Ho chiesto scusa a Dio, sai
Ma quelli come me nascono e muoiono dentro ‘sti guai
Dimmi che facevi lì
L’ho promesso a tuo fratello
Io non ti voglio in quel mondo, stai per combinare un macello
Dietro il vetro mamma piange
Fissa il segno del palmo
Non fare più casini, giurami di stargli accanto

Giuriamo il falso
Veniamo dal basso, dalle piazze di spaccio, ooh
Un sogno infranto, da bimbo era un traguardo, ooh
Parli dеl ghetto
Io se ci penso a quеi giorni scoppio in un pianto, ooh
Son maledetto
Uso gli alcolici come spirito santo, ooh

Ho sognato di non svegliarmi più
Questi incubi quando tornano non li cacci più
Per strada ho visto cadere più di un fratello
Ti giuro che non è bello
Tu parli dietro lo schermo
Però il dramma non puoi vederlo
‘St’inferno mi ha bruciato le ali
Tu ci credi, non siamo uguali
Tutti i compleanni e i Natali
Non ho ricevuto i regali
Mon frère tu che ne sai
Salva la pelle e vai
Io coca, gin e dry
In mezzo a ‘sti mille guai

Giuriamo il falso
Veniamo dal basso, dalle piazze di spaccio, ooh
Un sogno infranto, da bimbo era un traguardo, ooh
Parli del ghetto
Io se ci penso a quei giorni scoppio in un pianto, ooh
Son maledetto
Uso gli alcolici come spirito santo, ooh (Ooh)

 

 

 

 

 

 

 

 

Arianna

Appassionata di musica e televisione, su questo sito tratterà principalmente questi argomenti, insieme all'Oroscopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *