Me Siento HP – Anuel AA: traduzione e testo canzone

Anuel AA – Me Siento HP: traduzione e testo canzone

 

 

Me Siento HP è una canzone di Anuel AA contenuta nell’album LLNM2.

Di seguito trovate il testo e la traduzione della canzone:

testo

Real Hasta La Muerte

Hoy no me siento cabrón, me siento hijueputa
Shorty, tienes un culo cabrón; demasiado hijueputa
No veo a mi hijo hace meses, eso me ha vuelto más hijueputa
Esté solo o esté acompaña’o, soy tremendo hijueputa

Hoy no quiero trabajar, quiero salir a fumar hookah
Baby, tú ere’ el final, pero eso del final no me gusta
Nadie me va a decir lo que tengo que hacer
Un día me vo’a morir, se prometió al nacer
Así yo ando, yo vivo vacilando; no importa lo que digan de mí

Hoy voy a beber, hoy voy a joder
¿Pa’ dónde es el party? Que pa’ allá es que e’
Las uñas pintá’, carga’o tengo el cel
Me puse las Retro de Michael
Y tú las Valentino

Ella es puta conmigo pero ese culo es mío
Y la hierba es de Cali pero ya parezco un chino
Solo te digo; tú va a venirte a chorro’ siempre que chingue’ conmigo

Baby, yo vivo la vida como sea que me dé la puta gana
¿Quién te dijo que me importa lo que digan?
Yo vivo como si muero mañana, porque

Hoy no me siento cabrón, me siento hijueputa
Shorty, tienes un culo cabrón; demasiado hijueputa
No veo a mi hijo hace meses, eso me ha vuelto más hijueputa
Esté solo o esté acompaña’o, soy tremendo hijueputa

Hoy no quiero trabajar, quiero salir a fumar hookah
Baby, tú ere’ el final, pero eso del final no me gusta
Nadie me va a decir lo que tengo que hacer
Un día me vo’a morir, se prometió al nacer
Así yo ando, yo vivo vacilando; no importa lo que digan de mí

En la vida hay días bueno’ y días malo’
Un día bebemo’, otro fumamo’
Yo vivo como si to’ los día’ es mi cumpleaño’
Y no me importa
Si tú y tu gente no me soporta’
Me siento Pablo con la coca
La vida es corta, olvidan lo que digan, mami
Prende la hookah, dame un trago y vamo’ al party
Desde que empecé a hablarte se te mojaron los pantie’
Sabes que quiero chingarte and you just wanna fuck me

Yo vengo arrebata’o confiando en Dios y mi Glo’
Quieren ver caer y digo: “No”
Baby, nosotros contra el mundo; solo tú y yo

Nadie me va a decir lo que tengo que hacer
Un día me vo’a morir, se prometió al nacer
Así yo ando, yo vivo vacilando; no importa lo que digan de mí

traduzione

Reale fino alla morte

Oggi non mi sento un bastardo, mi sento un figlio di puttana
Shorty, hai un fottuto culo; troppo figlio di puttana
Non vedo mio figlio da mesi, il che mi ha reso più un figlio di puttana
Da solo o accompagnato, sono un tremendo figlio di puttana

Oggi non voglio lavorare, voglio uscire a fumare narghilè
Tesoro, tu sei la fine, ma non mi piace quella fine
Nessuno mi dirà cosa fare
Un giorno morirò, promesso alla nascita
Così cammino, vivo esitante; non importa quello che dicono di me

Oggi vado a bere, oggi vado a scopare
Dove è la festa? che laggiù c’è che e’
Le unghie dipingono’, carica’o ho il cel
Ho messo su Michael’s Retros
E voi i Valentino

Lei è una puttana con me ma quel culo è mio
E l’erba è di Cali ma sembro già un cinese
Sto solo dicendo; verrai da te finché mi prenderai in giro

Tesoro, vivo la vita come cazzo voglio
Chi ti ha detto che mi interessa quello che dicono?
Vivo come se dovessi morire domani, perché

Oggi non mi sento un bastardo, mi sento un figlio di puttana
Shorty, hai un fottuto culo; troppo figlio di puttana
Non vedo mio figlio da mesi, il che mi ha reso più un figlio di puttana
Da solo o accompagnato, sono un tremendo figlio di puttana

Oggi non voglio lavorare, voglio uscire a fumare narghilè
Tesoro, tu sei la fine, ma non mi piace quella fine
Nessuno mi dirà cosa fare
Un giorno morirò, promesso alla nascita
Così cammino, vivo esitante; non importa quello che dicono di me

Nella vita ci sono giorni buoni e giorni cattivi
Un giorno beviamo, un altro fumiamo
Vivo come se ogni giorno fosse il mio compleanno
E non mi interessa
Se tu e la tua gente non mi sopportate
Mi sento come Pablo con la coca
La vita è breve, dimentica quello che dicono, mamma
Accendi il narghilè, dammi da bere e andiamo alla festa
Da quando ho iniziato a parlarti, le tue mutandine si sono bagnate
Sai che voglio fotterti e tu vuoi solo fottermi

Vengo rapito confidando in Dio e nella mia gloria
Vogliono vedere cadere e io dico: “No”
Baby, noi contro il mondo; solo io e te

Nessuno mi dirà cosa fare
Un giorno morirò, promesso alla nascita
Così cammino, vivo esitante; non importa quello che dicono di me

 

 

 

 

 

 

 

 

Arianna

Appassionata di musica e televisione, su questo sito tratterà principalmente questi argomenti, insieme all'Oroscopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *