Guerriero – Don Joe, Marracash e Venerus: testo singolo

Don Joe, Marracash e Venerus – Guerriero: testo singolo

 

 

Guerriero è un singolo di Don Joe con Marracash e Venerus contenuto nell’album Milano Soprano.

Di seguito trovate il testo del singolo:

Leggi anche —> MILANO SOPRANO – Don Joe: testi di tutti i singoli dell’album

testo

[Strofa 1: Marracash]
Era scritto, c’era il rischio, però vincere non mi ha sconfitto
Mentre ficco il mio Cristo frate, oscilla come queste crypto
Dalle Aler, metto nelle note questo male come Mahler
Gemme non tagliate, Safdie brother
Ci bollate usciti da Bollate
Siamo quelli che non servono alla legge
Quindi non osservano la legge (Non osservano la legge)
Che è uguale per tutti, è scritto dietro al giudicе
Sembra che così lui non lo leggе (No)
Prendono le macchine a noleggio
Tutto il mio background a noleggio
Scuola della vita con i peggio
Bro, la spola tra Messina e Reggio
La parola mia è decreto regio (King)

[Pre-Ritornello: Marracash]
Coltiviamo l’odio sull’asfalto
In quartiere abbiamo il clima adatto (Abbiamo il clima adatto)
Bro, lo concimiamo con il sangue
Dopo lo innaffiamo con il pianto (Innaffiamo con il pianto)
So che a un guerriero non servono armi, si vince con uno sguardo
Amano odiarmi, odiano amarmi, però si inchinano intanto

[Ritornello: Venerus]
Hai perso troppo sangue, ma non vuoi niente
Ti piace il gusto del dolore
Per uno che non muore mai, mi sembri stanco
Ma è ancora il tuo momento
La strada ha sempre il suo riguardo per chi viaggia solo
Ed ha rispetto del suo umore
Le tue battaglie non sono traguardi
Ti fanno grande, è la storia del tuo onore

[Strofa 2: Venerus]
Guarda lontano, là, c’è un uomo in mare, mi sembra perso
Cammina senza far rumore per ore
Sente dal freddo quando torna a casa, ma non l’ha scelto
Attorno al collo una bandana col sole dentro
Quando vuoi l’ossigeno non basta mai
Tu non puoi far da giudice contro i tuoi guai

[Pre-Ritornello: Marracash]
Coltiviamo l’odio sull’asfalto
In quartiere abbiamo il clima adatto (Abbiamo il clima adatto)
Bro, lo concimiamo con il sangue
Dopo lo innaffiamo con il pianto (Innaffiamo con il pianto)
So che a un guerriero non servono armi, si vince con uno sguardo
Amano odiarmi, odiano amarmi, però si inchinano intanto

[Ritornello: Venerus]
Hai perso troppo sangue, ma non vuoi niente
Ti piace il gusto del dolore
Per uno che non muore mai, mi sembri stanco
Ma è ancora il tuo momento
La strada ha sempre il suo riguardo per chi viaggia solo
Ed ha rispetto del suo umore
Le tue battaglie non sono traguardi
Ti fanno grande, è la storia del tuo onore

 

 

 

 

 

 

 

 

Arianna

Appassionata di musica e televisione, su questo sito tratterà principalmente questi argomenti, insieme all'Oroscopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *