Che fine hai fatto Fibra? (64 Bars) – Fabri Fibra: testo singolo

Fabri Fibra – Che fine hai fatto Fibra? (64 Bars): testo singolo

 

Che fine hai fatto Fibra? (64 Bars) è un singolo di Fabri Fibra.

di seguito trovate il testo del singolo:

testo

Mi sono disintossicato dalla marijuana
Il diavolo ha il mio numero e ogni giorno mi chiama
Mi dice che dovrei ricominciare con le droghe
Perché nessuno mi cerca e nessuno mi vuole
Ma se Dio non esiste, l’inferno è una bugia
Non cancelli i peccati se ripeti Ave Maria
Lei sogna di far la modella come ogni ragazza
Che già si vede in copertina piena di Grazia
Sul palco non mi mancano le rime
Rap Diablo, quanto mi manca Mac Miller
Sulla base è solo questione di stile
Tu c’hai sempre da ridire, fai riderе, Ben Stiller
Il quindicennе ascolta Fibra e dice: “Chi è?”
Che non sente dire “Gang” e nemmeno “Eskere”
Non credeva in Dio, invece adesso dice “Dio c’è”
Sbatto il cazzo in faccia a questa scena come ha fatto Gué
Flow da urlo, frate’ non fare il furbo
Te l’ho già detto, coi soldi io mi ci masturbo
Volto cupo, ma basta parlare di soldi, sono stufo
Come se nella vita fossero tutto
Ma se non parli di soldi poi non c’è gusto
E se non parli di armi poi non fai brutto
Vorrei parlarti di viaggi nel tempo
Andare indietro cinquant’anni e farmi un acido a Woodstock
Mischio consonanti con vocali
Elettra Lamborghini dentro una Ferrari
Fame di sapere tanta, cresciuto nei Novanta
Ascoltavo i Public Enemy con gli Anthrax
Conservo in testa ogni fottuto momento
Indelebile 94 per fare un esempio
Il mio primo live dei Colle Der Fomento
Ho il vinile originale di Batti Il Tuo Tempo
Fatti un giro nel quartiere
Mi ascolta pure il panettiere
Potevo fare il ragioniere
Perché la vita è dare e avere
La scena senza Fibra non spacca
Due rime e ti mando il cervello in pappa
Cresciuto ascoltando 2Pac fra’
Però mi piace se mi chiami Big Poppa
La gente è pazza, prima ti chiede una foto
Poi la posta sul profilo e lascia un commento sotto
Tipo: “L’ho beccato in giro ma nemmeno lo ascolto
Meglio se beccavo Sfera che è pure più famoso”
Sono sempre nervoso, fammi fumare
Uccido rapper da vent’anni ma non sono un criminale
Vi organizzo il funerale
Dopo 64 barre servono 64 bare
Fine! Non c’è mai fine
Per colpa vostra guarda che mi tocca dire
Tra mille sfighe e mille sfide
Comunque vada sai che la mia penna scrive roba tipo:
Tu chi sei? Vinco a mani basse
Hemingway fuori da ‘ste casse
Ti descrivo una scena con sei parole:
“Sperava che la pistola s‘inceppasse”
Fibra non è per tutti
Mi dispiace frate’ se non l’hai capito
Ognuno c’ha i suoi gusti
Questa è la musica con cui vorrei essere ucciso
Faccio l’ultimo giro, con ghiaccio per me
Non mi prendere in giro, ti sciaccio, patè
Sono il meglio a fare il rap, sai perché?
Perché la Red Bull per questa mi ha pagato più di te

 

 

 

 

 

 

Arianna

Appassionata di musica e televisione, su questo sito tratterà principalmente questi argomenti, insieme all'Oroscopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *