Occhi grandi grandi – Francesca Michielin: testo singolo

Francesca Michielin – Occhi grandi grandi: testo singolo

 

 

Occhi grandi grandi è il nuovo singolo di Francesca Michielin.

Di seguito trovate il testo del singolo:

testo

Parlami di te non ti conosco
in metropolitana siedi all’ultimo posto
Che sono un disastro sulle prime impressioni, a volte casco
ma poi sorrido

Scusa mi presento ti ho già visto
fai la stessa strada mia di venerdì sul presto
la mattina presto
con lo stesso libro in mano
sempre con gli occhiali da sole con quell’aria di mistero
io non so nemmeno il tuo nome
e quanto siamo strani
lo so che mi guardavi
anche tu
ma non mi hai detto mai come ti chiami

Paracadute
vorrei parlarti ma si spezza la voce
a un passo da te
senza paracadute vorrei saltare
ma mi spezzi la voce
non so perché
sembra di precipitare
dai tuoi occhi grandi grandi come il mare
vieni qui e abbracciami

Guarda questa notte sembra inchiostro
mi accompagni verso casa, fermati c’è il rosso
Si, sono un disastro sbaglio sempre le parole
sbaglio e poi mi mangio le mani
io non lo capisco l’amore
ma vorrei rivederti domani
quanto siamo strani
lo so che mi guardavi
anche tu ma non mi hai detto mai
come ti chiami

Paracadute
vorrei parlarti ma si spezza la voce
a un passo da te
senza paracadute vorrei saltare
ma mi spezzi la voce
non so perché
sembra di precipitare
dai tuoi occhi grandi grandi come il mare
vieni qui e abbracciami

Parlami di te non ti conosco
in metropolitana siedi all’ultimo posto
Che sono un disastro sulle prime impressioni, a volte casco
ma poi sorrido

Scusa mi presento ti ho già visto
fai la stessa strada mia di venerdì sul presto
la mattina presto
con lo stesso libro in mano
sempre con gli occhiali da sole con quell’aria di mistero
io non so nemmeno il tuo nome
e quanto siamo strani
lo so che mi guardavi
anche tu
ma non mi hai detto mai come ti chiami

Paracadute
vorrei parlarti ma si spezza la voce
a un passo da te
senza paracadute vorrei saltare
ma mi spezzi la voce
non so perché
sembra di precipitare
dai tuoi occhi grandi grandi come il mare
vieni qui e abbracciami

Guarda questa notte sembra inchiostro
mi accompagni verso casa, fermati c’è il rosso
Si, sono un disastro sbaglio sempre le parole
sbaglio e poi mi mangio le mani
io non lo capisco l’amore
ma vorrei rivederti domani
quanto siamo strani
lo so che mi guardavi
anche tu ma non mi hai detto mai
come ti chiami

Paracadute
vorrei parlarti ma si spezza la voce
a un passo da te
senza paracadute vorrei saltare
ma mi spezzi la voce
non so perché
sembra di precipitare
dai tuoi occhi grandi grandi come il mare
vieni qui e abbracciami

Paracadute
vorrei parlarti ma si spezza la voce
a un passo da te
senza paracadute vorrei saltare
ma mi spezzi la voce
non so perché
sembra di precipitare
dai tuoi occhi grandi grandi come il mare
vieni qui e abbracciami

 

 

 

 

 

 

 

 

Arianna

Appassionata di musica e televisione, su questo sito tratterà principalmente questi argomenti, insieme all'Oroscopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *