Tananai – Abissale: testo singolo

Abissale – Tananai: testo singolo

 

 

Abissale è un singolo di Tananai.

Di seguito trovate il testo del singolo:

testo

Parlerò di un uomo ucciso non da una coltellata bensì da un sorriso
dovrebbero studiarlo bene nei licei
discuterlo tra gli scienziati
io che sono indeciso lei che metti se non ha mai letto un libro
dovrebbero proteggerla come i musei
come si fa tra innamorati

Io c’ho provato amore
ad essere speciale
almeno un po’ per te
ma non sono speciale
vorrei fossi speciale
almeno tu per me
dimmi che-e-e

Ricorderai, ricorderai, ricorderai
che eravamo proprio belli insieme
ricorderai, ricorderai, ricordo anche io
ho sofferto come un cane
cosa ci fai, cosa ci fai, cosa ci fai
di me non vedevi che la differenza tra noi
è una differenza abissale

Parlerò di una ragazza che uccise un uomo che stava guardando l’alba
gli disse l’alba non si guarda mai da soli
mi siederò con te
che sei un tipo strano come me

che guardo sola i tramonti
fammi vedere i tuoi mondi

Ricorderai, ricorderai, ricorderai
che eravamo proprio belli insieme
ricorderai, ricorderai, ricordo anche io
ho sofferto come un cane
cosa ci fai, cosa ci fai, cosa ci fai
di me non vedevi che la differenza tra noi
è una differenza abissale

Parlerò di un uomo ucciso non da una coltellata bensì da un sorriso
dovrebbero studiarlo bene nei licei
discuterlo tra gli scienziati
io che sono indeciso lei che metti se non ha mai letto un libro
dovrebbero proteggerla come i musei
come si fa tra innamorati

Io c’ho provato amore
ad essere speciale
almeno un po’ per te
ma non sono speciale
vorrei fossi speciale
almeno tu per me
dimmi che-e-e

Ricorderai, ricorderai, ricorderai
che eravamo proprio belli insieme
ricorderai, ricorderai, ricordo anche io
ho sofferto come un cane
cosa ci fai, cosa ci fai, cosa ci fai
di me non vedevi che la differenza tra noi
è una differenza abissale

Parlerò di una ragazza che uccise un uomo che stava guardando l’alba
gli disse l’alba non si guarda mai da soli
mi siederò con te
che sei un tipo strano come me

che guardo sola i tramonti
fammi vedere i tuoi mondi

Ricorderai, ricorderai, ricorderai
che eravamo proprio belli insieme
ricorderai, ricorderai, ricordo anche io
ho sofferto come un cane
cosa ci fai, cosa ci fai, cosa ci fai
di me non vedevi che la differenza tra noi
è una differenza abissale

Ricorderai, ricorderai, ricorderai
che eravamo proprio belli insieme
ricorderai, ricorderai, ricordo anche io
ho sofferto come un cane
cosa ci fai, cosa ci fai, cosa ci fai
di me non vedevi che la differenza tra noi
è una differenza abissale

 

 

 

 

 

 

 

 

Arianna

Appassionata di musica e televisione, su questo sito tratterà principalmente questi argomenti, insieme all'Oroscopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *