Sempre lo stesso Film – Willie Peyote: testo singolo

Willie Peyote – Sempre lo stesso Film: testo singolo

 

 

Sempre lo stesso Film è un singolo di Willie Peyote contenuto nell’album Pornostalgia.

Di seguito trovate il testo del singolo:

Leggi anche —> Willie Peyote – Pornostalgia: testo di tutti i singoli dell’album

testo

Se non ricordo male l’abbiam detto ieri
Vecchio da domani, dai, facciamo i seri
E invece stiamo sempre fuori a bere
Come gli ultimi sei mesi
A quest’ora quanti ne hai già presi?
Sempre lo stesso posto, sempre lo stesso drink
Sempre gli stessi attori, sempre lo stesso film
Chiedi un altro giro, perché non ci son bastati venti prima
Il barista ormai ha comprato la piscina
E in bagno c’è la fila, ma è solo mercoledì
Cosa offre ‘sta città? I grandi eventi, gli ATP
La gente bene, i posti fighi, le cene, gli aperitivi
Ma il name-dropping fallo coi tuoi amici
Non me ne è mai fregato un cazzo e ora che posso permettermelo
Credono che sia una posa e che non voglia ammetterlo
Sono a disagio come sono sempre stato
E se non sembra è perché spesso mi ubriaco
Salmo mi ha insegnato tanto, ma questo non l’ho imparato
Vorrei stare in un angolo e passare inosservato
Ma non fraintendere, sarò sempre grato
Per il tempo, per la stima ed ogni ascolto che hanno dato
In fondo non me l’aspettavo, faccio quello che sognavo
Mi danno uno sproposito e mi dicono anche bravo (Bravo non vuol dire un cazzo)
Ma il tuo sguardo mi pietrifica, è quello di Medusa

Forse hai ragione, c’ho paura e sto cercardo un’altra scusa
Ma ‘sta roba qua è più grande di me
Non sono più capace, non so neanche perché
Forse ‘sta roba qua diventa un lavoro
Quando per non rischiare fai decidere loro
Forse per questo ti vedevo contento
Perché il coraggio vale più del talento
Perché in fondo essere forti non vuol dire non sentire dolore
Ma conviverci, uscirne migliore

E quando mi hai chiamato che c’erano gli europei
Non ti ho risposto, stavo con lei
Eh sì, parlo di lei perché dovresti ricordarti
Non la vedo da allora, spero non sia troppo tardi
Per provare a cambiare le cose, come la scena finale
Lei non si chiama Dolores, ma è uno spettacolo uguale
Provo a cambiare copione dopo la scritta di ieri
Volevo solo essere libero anch’io come te

 

 

 

 

 

 

 

 

Arianna

Appassionata di musica e televisione, su questo sito tratterà principalmente questi argomenti, insieme all'Oroscopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *