ESA NENA – Myke Towers: traduzione e testo canzone

Myke Towers – ESA NENA: traduzione e testo canzone

 

Di seguito trovate il testo e la traduzione della canzone:

testo

Uh-oh, woh, oh, oh
Uh-oh, woh, oh, oh
Young Kingz, baby, -y

Esa nena tiene algo que no te puedo explicar (Explicar)
Rompieron su corazón como si fuera de cristal
Cuando se empañan los vidrio’ es porque la pongo a gritar (gritar)
Fui el culpable de que olvidara a aquel fulano de tal

Eso no fue na’, pasa la página
No sé cómo será si ella no estuviera
Tú ere’ más mía que tuya, tú verá’
Que si amanece, las cortinas súbela’
Eso no fue na’, pasa la página (Ah)
No sé cómo será si ella no estuviera (Ah, ah, ah)
Tú ere’ más mía que tuya, tú verá’
Que si amanece, las cortinas súbela’

Esa nena tiene algo que no te puedo explicar
Rompieron su corazón como si fuera de cristal
Cuando se empañan los vidrio’ es porque la pongo a gritar
Fui el culpable de que olvidara a aquel fulano de tal

El hoodie Maison Margiela pa’ que también te lo quede’
Me la paso monitoreándola, tuve que bloquearte las rede’
Me hice un Finsta pa’ que me agregue’, ella come captions adrede
Aquel se la pasa roncándome, puede que lo vea y me enrede
A ti te gusta sentirte deseada
Si me preguntan, no, no, yo no sé nada
Voy pa’ tu país en par de semana’
Somos de los que siempre tarde se llaman
Te hice olvidar a aquel cabrón
Te hice pensar que hasta te podía leer el tarot
To’ los nivele’ escaló
Tocándose mientra’ yo manejaba se me declaró

Esa nena tiene algo que no te puedo explicar
Rompieron su corazón como si fuera de cristal
Cuando se empañan los vidrio’ es porque la pongo a gritar
Fui el culpable de que olvidara a aquel fulano de tal (Young Kingz, baby)

Eso no fue na’, pasa la página
No sé cómo será si ella no estuviera
Tú ere’ más mía que tuya, tú verá’
Que si amanece, las cortinas súbela’
Eso no fue na’, pasa la página (Ah)
No sé cómo será si ella no estuviera (Ah, ah, ah)
Tú ere’ más mía que tuya, tú verá’
Que si amanece, las cortinas súbela’

Le doy los buenos día’ con el mañanero
Le tengo prohibido que llame por cámara cuando el carro vaya lleno
Yo dondequiera que ella esté jangueando me la llevo
Y dile a aquel cabrón que no me esté roncando
Que me diga cuándo y dónde y yo le llego
Yo sé, lo que le muerde es que ahora mismo soy el que la bellaquera te la elevo
Es que tú ere’ mía, ahora e’

Es que esa nena tiene algo que no te puedo explicar
Rompieron su corazón como si fuera de cristal
Cuando se empañan los vidrio’ es porque la pongo a gritar (-tar)
Fui el culpable de que olvidara a aquel fulano de tal

Échame la culpa a mí y que se joda to’, en verda’
Y una argenti para mí, una en Buenos Aires específicamente, pero
Yo te voy pa’ tu pais, ¿oíste?
Pa’ que sepa’ na’ má’, ah

traduzione

Uh-oh, woh, oh, oh
Uh-oh, woh, oh, oh
Giovane Kingz, tesoro, -y

Quella ragazza ha qualcosa che non posso spiegarti (spiega)
Gli hanno spezzato il cuore come se fosse stato di vetro
Quando le finestre si appannano è perché la faccio urlare (urlare)
Era colpa mia se avevo dimenticato quel così e così

Non era niente, volta pagina
Non so come sarebbe se lei non fosse lì.
Sei più mio che tuo, vedrai
Se albeggia, alza le tende’
Non era niente, volta pagina (Ah)
Non so come sarebbe se lei non fosse lì (Ah, ah, ah)
Sei più mio che tuo, vedrai
Se albeggia, alza le tende’

Quella ragazza ha qualcosa che non posso spiegarti
Gli hanno spezzato il cuore come se fosse stato di vetro
Quando il vetro si appanna è perché la faccio urlare
Era colpa mia se avevo dimenticato quel così e così

La felpa con cappuccio Maison Margiela così puoi tenerla anche tu
Passo tutto il mio tempo a monitorarlo, ho dovuto bloccare le vostre reti
Ho creato una Finsta così può aggiungermi, mangia apposta le didascalie
Quel tipo passa il tempo a russare dietro di me, forse lo vedrò e mi farà un casino
Ti piace sentirti desiderato
Se me lo chiedi, no, no, non so niente
Andrò nel tuo paese tra un paio di settimane
Siamo uno di quelli che chiamano sempre tardi
Ti ho fatto dimenticare quel bastardo
Ti ho fatto credere che avrei potuto leggere anche i tuoi tarocchi
Tutti i livelli sono saliti
Toccandosi mentre guidavo mi ha proposto

Quella ragazza ha qualcosa che non posso spiegarti
Gli hanno spezzato il cuore come se fosse stato di vetro
Quando il vetro si appanna è perché la faccio urlare
Ero io quello da incolpare per aver dimenticato quel così e così (Young Kingz, tesoro)

Non era niente, volta pagina
Non so come sarebbe se lei non fosse lì.
Sei più mio che tuo, vedrai
Se albeggia, alza le tende’
Non era niente, volta pagina (Ah)
Non so come sarebbe se lei non fosse lì (Ah, ah, ah)
Sei più mio che tuo, vedrai
Se albeggia, alza le tende’

Dico buongiorno al mattutino
Ti ho proibito di chiamare tramite telecamera quando l’auto è piena.
Ovunque sia, la porto io
E di’ a quel bastardo di non russarmi
Dimmi quando e dove e ti raggiungerò
Lo so, quello che gli dà fastidio è che in questo momento sono io quella che il miscredente ti solleva
È solo che sei mio, adesso lo sei

Quella ragazza ha qualcosa che non posso spiegarti.
Gli hanno spezzato il cuore come se fosse stato di vetro
Quando le finestre si appannano è perché la faccio urlare (-tar)
Era colpa mia se avevo dimenticato quel così e così

Dai la colpa a me e manda al diavolo tutto, davvero
E un argenti per me, uno a Buenos Aires nello specifico, ma
Vado nel tuo paese, hai sentito?
In modo che non sappia più niente, ah

 

 

 

 

 

 

Arianna

Appassionata di musica e televisione, su questo sito tratterà principalmente questi argomenti, insieme all'Oroscopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *