Ghetto Love – Neima Ezza: testo singolo

Neima Ezza – Ghetto Love: testo singolo

 

Ghetto Love è un singolo di Neima Ezza contenuto nell’album Piccolo Principe.

Di seguito trovate il testo del singolo:

Leggi anche —> Piccolo Principe – Neima Ezza: testi di tutti i singoli dell’album

testo

[Intro]
2nd Roof Music
Dystopic

[Strofa 1: Neima Ezza]
Uomini a terra cadono, domino, oh
Giuro su Dio, lo giuro su Dio
Provano a toccarti, giuro, sparerò, oh
Nessuno tocca quello che è mio
Fumando come un rasta, dread alla Giamaica
Pelle color sabbia, nuota dentro la vasca (Eh)
Occhi a mandorla, sembra uscita da un manga (Yeah) (Bla, bla, bla, bla)
I-Insieme siamo mafia (Yeah), sì, insieme siamo mafia
Insieme siamo mafia, la mordo dalle labbra
La stringo, lei mi bacia
Tu prova a toccarla, tu prova a toccarla
Finisci in una bara, brutto figlio di puttana

[Ritornello: Neima Ezza]
Sono savage come piace a lei (Piace a lei)
Armi nel garage, Ka-Ka-Kalash (Kalash)
Calla la bocca, figlio di puttana
Nessuno la tocca, – spara (È ghetto love)
La – spara (È ghetto love)
La – spara (G-U-È)

[Strofa 2: Guè]
Giuro che la hitto ore (Sniff, ah)
Manco arrivati in camera, sull’ascensore
Lei vuole il cock perché è Royal Oak
Sente la mia collana addosso, bebe, ice cold
Si muove no stop, son già tre volte per oggi (Bro)
Si gira, sì, la metto a doggy (Sniff, ah)
Come la mia Glock, sì, lei mi scarrella (Rrah)
Mi muovo su e giù, bebe, sono un goodfella
Puoi stare sicuro, sì, pour elle je tombe (Pah, pah, pah)
Figlio di puttana, tu finisci flambé (Ah), dopo brindo, santé
Poi le salgo sopra e fa: “Uh-ah”, il ferro fuma come una hooka

[Ritornello: Neima Ezza]
Sono savage come piace a lei (Piace a lei)
Armi nel mio garage, Ka-Ka-Kalash (Kalash)
Calla la bocca, figlio di puttana
Nessuno la tocca, – spara (È ghetto love)
La – spara (È ghetto love)
La – spara

Milano, una delle città più vibranti e culturalmente ricche d’Italia, ha visto emergere negli ultimi anni una scena rap giovane e dinamica. Giovani rapper milanesi hanno guadagnato popolarità grazie al loro talento, alla loro autenticità e alla capacità di esprimere le sfumature della vita urbana attraverso la musica. Alcuni di questi artisti hanno contribuito in modo significativo a definire il panorama rap italiano.

Uno dei nomi più riconoscibili è quello di Sfera Ebbasta, originario di Sesto San Giovanni, un comune a nord di Milano. Sfera Ebbasta è diventato una figura di spicco nella scena rap italiana grazie ai suoi successi commerciali, alle collaborazioni internazionali e al suo stile distintivo. Il suo impatto sulla scena musicale non si limita solo a Milano, ma si estende a livello nazionale.

Altri giovani rapper milanesi che hanno guadagnato notorietà includono Ghali, un artista italo-tunisino noto per la sua versatilità musicale e per aver fuso elementi di rap, pop e sonorità internazionali. Ghali è diventato rapidamente un’icona giovanile e ha dimostrato di essere una delle voci più innovative nel panorama musicale italiano.

Nitro è un altro nome da tenere d’occhio. Con radici nella provincia di Milano, Nitro ha costruito la sua carriera grazie a testi taglienti e ad un approccio distintivo alla produzione musicale. La sua presenza sulla scena rap ha contribuito a ridefinire gli standard del genere in Italia.

È importante notare che la scena rap milanese è caratterizzata da una varietà di stili e influenze. Ci sono artisti come Capo Plaza, il cui stile trap ha catturato l’attenzione del pubblico giovane, e Ernia, noto per le sue liriche profonde e il suo approccio riflessivo alla musica.

La capacità di questi giovani rapper di Milano di esprimere le sfide, le esperienze e la complessità della vita moderna attraverso la musica ha contribuito a creare un legame significativo con il pubblico. La scena rap milanese continua a evolversi, influenzando la cultura giovanile e portando una prospettiva autentica e originale alla scena musicale italiana.

 

 

 

 

 

 

Arianna

Appassionata di musica e televisione, su questo sito tratterà principalmente questi argomenti, insieme all'Oroscopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *