Brividi – Albe: testo singolo

 

 

Albe – Brividi: testo singolo

Di seguito trovate il testo del singolo:

testo

Quando sei felice facci caso
Ma non hai fatto caso a me
Che quando eri per terra mi hai teso la mano
Facile amare qualcuno diverso
Che ti fa stare come un uragano
Ora ti cerco, non ti vedo e vorrei
Dirti le cose che pensavo di noi
Eri tu il quadro giusto per il chiodo fisso
Ora che guardo il muro e i chiodi sono i miei

La prima volta giuro era meglio di questa
Tu che sei la ragione della mia tempesta
Poi rimaniamo soli da soli
Soli con noi stessi e poi perdo la testa
Calcoliamo i giorni con l’attesa
Poi ti rivedo e non calcoli me
E vorrei dirti che

Ho gli occhi lucidi nel letto
Mi chiedo se tu pensi a me
Ora che mi guardo allo specchio
E vedo una parte di te
E poi non dire voglio stare
Se poi alla fine tu vuoi andare via
Come la terra senza la marea

È forse meglio dire brividi, senza dire lividi
E senza collegare gli sbagli che i propri limiti
E scartiamo l’amore, quello non è eterno
Quello che ci rende solamente indivisibili

E no, no, qua non va
Io mi son perso anche nella mia vita
E ti sei persa anche nella mia testa
Ma senza me

E mi ricorderò di te, di come siamo fatti
Di tutti quei litigi passati per consolarci
Con le mani in mano per stare vicini
Come due adulti mancati o forse da bambini
E ora che abbiamo il cuore in tre, scambiamoci le parti
Dammi quella buona, così possiamo aiutarci
Prendimi la mano e portami lontano dagli altri

Ho gli occhi lucidi nel letto
Mi chiedo se tu pensi a me
Ora che mi guardo allo specchio
E vedo una parte di te
E poi non dire, “Voglio stare”
Se poi alla fine tu vuoi andare via
Come la terra senza la marea

Io col cielo in una stanza
E tu con l’aria un po’ diversa
Da tutte quelle cose che speravi da me
Da tutto ciò che resta
Tu che mi hai preso il cuore in prestito
Pensavo solo per un attimo
Ora che mi si ferma il battito
Io pensavo di esser l’unico

Ho gli occhi lucidi nel letto
Mi chiedo se tu pensi a me
Ora che mi guardo allo specchio
E vedo una parte di te
E poi non dire, “Voglio stare”
Se poi alla fine tu vuoi andare via
Come la terra senza la marea

Quando sei felice facci caso
Ma non hai fatto caso a me
Che quando eri per terra mi hai teso la mano
Facile amare qualcuno diverso
Che ti fa stare come un uragano
Ora ti cerco, non ti vedo e vorrei
Dirti le cose che pensavo di noi
Eri tu il quadro giusto per il chiodo fisso
Ora che guardo il muro e i chiodi sono i miei

La prima volta giuro era meglio di questa
Tu che sei la ragione della mia tempesta
Poi rimaniamo soli da soli
Soli con noi stessi e poi perdo la testa
Calcoliamo i giorni con l’attesa
Poi ti rivedo e non calcoli me
E vorrei dirti che

Ho gli occhi lucidi nel letto
Mi chiedo se tu pensi a me
Ora che mi guardo allo specchio
E vedo una parte di te
E poi non dire voglio stare
Se poi alla fine tu vuoi andare via
Come la terra senza la marea

È forse meglio dire brividi, senza dire lividi
E senza collegare gli sbagli che i propri limiti
E scartiamo l’amore, quello non è eterno
Quello che ci rende solamente indivisibili

E no, no, qua non va
Io mi son perso anche nella mia vita
E ti sei persa anche nella mia testa
Ma senza me

E mi ricorderò di te, di come siamo fatti
Di tutti quei litigi passati per consolarci
Con le mani in mano per stare vicini
Come due adulti mancati o forse da bambini
E ora che abbiamo il cuore in tre, scambiamoci le parti
Dammi quella buona, così possiamo aiutarci
Prendimi la mano e portami lontano dagli altri

Ho gli occhi lucidi nel letto
Mi chiedo se tu pensi a me
Ora che mi guardo allo specchio
E vedo una parte di te
E poi non dire, “Voglio stare”
Se poi alla fine tu vuoi andare via
Come la terra senza la marea

Io col cielo in una stanza
E tu con l’aria un po’ diversa
Da tutte quelle cose che speravi da me
Da tutto ciò che resta
Tu che mi hai preso il cuore in prestito
Pensavo solo per un attimo
Ora che mi si ferma il battito
Io pensavo di esser l’unico

Ho gli occhi lucidi nel letto
Mi chiedo se tu pensi a me
Ora che mi guardo allo specchio
E vedo una parte di te
E poi non dire, “Voglio stare”
Se poi alla fine tu vuoi andare via
Come la terra senza la marea

Vieni con me
Vieni con me

 

 

 

 

 

 

 

 

Arianna

Appassionata di musica e televisione, su questo sito tratterà principalmente questi argomenti, insieme all'Oroscopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *